Everything will be fine! Meanwhile, shipping is free. Use coupon #spedzero NOTICE! Due to the high number of orders and the difficulties caused by COVID-19 emergency, deliveries may be delayed. We apologize for any inconvenience.

23.11.2019

Fabio Zambolin e il Coste della Sesia di Cossato

(di Andrea li Calzi)

Fabio Zambolin avvia la sua piccola realtà vitivinicola nel 2010 in quel di Cossato, piccolo paese di circa 15 mila abitanti situato 12 km ad est di Biella. Dedica sin da subito tutto il suo impegno e la sua passione ad una della DOC situata nell’area più ad ovest dell’Alto Piemonte vitivinicolo, ovvero Coste della Sesia, che prende il nome proprio dal fiume che bagna i vari comuni che la compongono...

Read More
11.10.2019

Autunno

(di Francesco Quarna)


Capitano momenti in cui ti senti al tuo posto. Esce un nuovo album dei Wilco, hai voglia di bollire qualche castagna con l’alloro e sentirne il profumo per casa, perché ti sembra che un po’ supplisca il tepore negato dai caloriferi ancora spenti...

Read More
28.09.2018

Il cinghiolo: metà cinghiale e metà capriolo

(di Donatello Rinaldi)

La fine dei grappoli è vicina. Periodo strano questo. Si tirano le somme. La stagione produttiva è ormai al termine e quel che è fatto è fatto o meglio: quello che si è salvato si è salvato...

Read More
09.08.2018

Enrico Crola: il sogno si avvera

(di Erika Mantovan)

Si possono avverare i sogni? A volte sì, accade. Quello di Enrico Crola lo si può definire “folle”, ma nella sua “perdita della ragione” c’è un tale entusiasmo che è impossibile non coglierne i tratti spumeggianti e freschi. Anche negli errori che se fatti, appunto, con entusiasmo, sono i più coinvolgenti e per questo emozionanti. Assaggiando i suoi vini si entra nel suo sogno. Si è come Alice Pleasance Liddell quando incontra il bianconiglio e decide di seguirlo alla scoperta di un mondo fantastico. E al momento del bivio (la decisione di fondare una propria azienda) calza bene il botta e risposta tra Alice e lo Stregatto...

Read More
11.07.2018

Sull’origine, incerta, del termine “spanna”

(di Gabriele Confortola)

Nel territorio delle Coste della Sesia e delle Colline Novaresi, nelle province di Vercelli, Biella e Novara, il Nebbiolo è comunemente indicato con il nome di “Spanna”, “Spana" o "Span". La Spanna, al femminile per indicare il vitigno e al maschile, lo Spanna, per indicare il vino, è utilizzata in purezza o in uvaggio in tutte le denominazioni dell’Alto Piemonte: nelle due DOCG, Gattinara e Ghemme, e nelle sette DOC, Boca, Bramaterra, Fara, Lessona e Sizzano, Coste della Sesia e Colline Novaresi...

Read More
11.06.2018

Coloratissima Lessona!

(di Donatello Rinaldi)

Nona edizione per la manifestazione  “I Colori del Vino” di Lessona. La  serata del sabato, ultima di una serie di incontri culturali e sociali organizzati dal Comune, dal Circolo di Lessona e come ogni anno, anche  dall’instancabile sommelier Ermanno Mino. Protagonisti Vini del biellese ovviamente ma non solo...

Read More
07.05.2018

Benvenuto Roberto Conterno!

(di Donatello Rinaldi)

La notizia dell' acquisizione ha fatto il giro dell'Italia e non solo, rimbalzando tra le cronache locali del Novarese e Vercellese ed anche in Langa. Il Barolista Roberto Conterno, proprietario dell'azienda fondata da nonno Giacomo a Monforte d'Alba ha acquisito il 90% della cantina Nervi di Gattinara. La storica cantina fondata nel 1906, nota anche all'estero per i sempre premiati Gattinara (Molsino e Valferana) e non solo. La cordata di imprenditori Norvegesi capitanati da Erlig Astrup ha ceduto l'azienda all’ amico trattenendo per sé il restante 10%. L'evento ha avuto una risonanza importante per gli addetti del settore e non, principalmente per due motivi: il primo è il valore economico perchè un’azienda vitivinicola pagata milioni di euro è un evento eccezionale anche per una regione vocata come Gattinara. Il secondo motivo è di tipo strategico: Roberto Conterno è il primo “Langarolo” a comprare un' azienda già affermata e solida nel nord Piemonte. A questo punto tutti gli esperti, veri o presunti, (io appartengo alla seconda specie lo so tranquilli ndr), appena svanito lo stupore dello scoop da prima pagina, ci siamo posti molte domande. Proprio per fugare molti dubbi, e armati di poche certezze, siamo andati a trovare il nuovo proprietario in quella che sarà la sua “casa” per i prossimi anni e dalla lunga chiacchierata sono emersi particolari non scontati che hanno stupefatto anche noi, primi sostenitori delle terre del Supervulcano...

Read More